Menu

Oltre l’immaginazione: un altro probabile “furto” operato dall’Agenzia delle Entrate per l’incapacità dell’Agenzia di agire a tempo debito

0

È follia! Avreste mai pensato che potesse essere impossibile “rottamare” perché l’Agenzia delle Entrate tarda nell’esigere la riscossione di quanto ritiene le sia dovuto? Non perdevi il video del Dott. Luca Ferrini che spiega l’ennesima assurdità che pare io debba subire.

Il soggetto di cui parla il Dottor Ferrini – Difensore Tributario – sono io: il contribuente Carlo Filippo Follis. Alle vicende racontate nel libro “Imprenditore Disabile macellato dal Fisco italiano – Vol. II – Il lato oscuro del Fisco” si aggiunge una ennesima assurdità: l’impossibilità di fruire della “rottamazione” per quanto dovuto.

Oltre a essere stato macellato illegalmente dall’Agenzia delle Entrate, mi vedo ulteriormente macinato finemente per i motivi spiegati nel video. In breve non posso accedere alla “rottamazione” dell’ingiusto debito perché l’Agenzia delle Entrate se l’è presa comoda…

Vi ricordo che il libro, nella versione eBook è GRATUITO, scaricatelo, leggetelo e commentatelo nella sua pagina ufficiale e nello Store dal quale l’avete scaricato; diamo vita a una voce corale…

Buona visione e buona fortuna agli Imprenditori e Liberi Professionisti italiani!

Condividi

A proposito dell’autore

Sono nato il 25 febbraio del 1963 ed a 23 anni ho coronato il mio primo sogno d'impresa: un'attività commerciale che durò per circa vent'anni. Dopo un periodo sabbatico fondai nel 2009 Ideas & Business S.r.l. che iniziò la sua opera come incubator di progetti. Nel 2013 pensai di concretizzare un sogno editoriale: realizzare un network di testate online. ImprendiNews.com è la prima testata attiva dal 1º maggio 2014. Altre già pensate e realizzate prenderanno vita pubblica nei prossimi mesi. Per ora scrivo per passione come per passione ho sempre lavorato per giungere alla meta.

Partecipa

  • Lascia un commento

  • Commenti su Facebook

    comments

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments