Menu

“Vittoria ~ L’attesa” – Libro ed eBook

0

“Vittoria ~ L’attesa” è il mio primo libro scritto per la voglia di raggruppare tre racconti, tre ‘D-Storie in salsa realtà’ che scrissi molti anni fa. Quello disponibile è il Vol. 1 di una collana che continuerà a proporre novelle più o meno brevi.

“Vittoria ~ L’attesa” – Anteprima

Vi propongo prima di tutto un estratto dell’impaginato del libro cartaceo affinché possiate avere un’anteprima su quello che leggereste acquistando il libro o l’ebook.

Buona lettura!

“Vittoria ~ L’attesa” – Cos’è e cosa propone

Vittoria ~ L’attesa è un libro disponibile in formato cartaceo ed ebook. Propone tre racconti, tre D-Storie in salsa realtà che scrissi molti anni fa. Il libro è il primo volume di una collana che continuerà a proporre racconti più o meno brevi sempre con protagonisti e soggetti Disabili o, come protagonista, la stessa disabilità. Una disabilità raccontata quasi a complemento di vite che provano emozioni, provano sentimenti e agiscono nel desiderio di conseguire una meta.

Le D-Storie in salsa realtà che leggerete raccontano di protagonisti a cui mancò qualcosa. L’elemento che più di tutti completa ogni vita: l’amore.

Nel Vol. 1 di Vittoria ~ L’attesa i racconti sono:

  1. La storia di Pietro
  2. La vera leggenda di Linfa
  3. Lettera ad Ary

Qui di seguito potete leggere la sinossi di Vittoria ~ L’attesa Vol. 1.

Vittoria ~ L’attesa – Vol. 1

Sinossi

“Vittoria ~ L’attesa” propone delle ‘D-Storie in salsa realtà’. Tre racconti, tre protagonisti e un unico filo conduttore: l’amore. Un amore raccontato, vissuto, in differenti forme ma soprattutto l’amore di coppia. Vi è un dettaglio forse anche trascurabile, ma questo starà a voi deciderlo: i protagonisti sono Disabili, “Vittoria ~ L’attesa” è un libro scritto da un Disabile ma non per questo indirizzato esclusivamente a lettori Disabili ed anzi è destinato a tutti affinché le emozioni che propone siano di tutti come lo può diventare la disabilità.
Il libro propone dei protagonisti, dei Disabili, desiderosi di amare con il cuore e anche con il corpo che palpita, pulsa di normali passioni e sani desideri.
Si desidera l’ingrediente mancante capace di completare la vita di ciascuno: l’amore.
L’autore nella sua presentazione al libro scrive: «Ero molto giovane quando iniziai a veder morire dei miei amici senza che avessero ricevuto l’amore di un partner o anche solo un’esperienza godereccia di ‘sesso mercenario’.»
L’amore non è, e mai potrà essere, un diritto perché come scriveva Stendhal: «L’amore è la sola passione che si paga con una moneta che fabbrica essa stessa.»
Tuttavia può essere un desiderio, un sogno, una meta e, perché no, una Vittoria!
Lo conferma l’autore scrivendo: «Vittoria è il nome di una donna, Vittoria è anche un successo conseguito e ‘l’attesa’ può essere l’amore che non si vive ancora o quella meta che raggiunta ci farà gridare: ‘Vittoria!’»
Vittoria può essere anche la consapevolezza di Pietro, protagonista del primo racconto che, rabbiosamente, così urla sottovoce: «… merda! L’unico vero grande rimpianto legato a quella carrozza, che mi ha tradito, è Eleonora.»
Vittoria è anche la giovane Ary che, con amore platonico, di fronte al corpo nudo e disabile del protagonista domanda: «Te lo posso lavare?»
Vittoria è anche l’amore che spinge un uomo a sostituire al classico «Ti amo!» una favola scritta per esprimere i suoi sentimenti lasciando all’amata la possibilità di far finta di non capire il desiderio di lui. L’amore è quindi desiderare il bene di chi si ama. Per questo motivo una favola vuole lasciare la libertà di decidere: l’amore è anche rinuncia.
«Ho già vissuto oltre mezzo secolo come Disabile e mi convinco sempre di più che la disabilità è quel qualcosa di sconosciuto, di poco chiaro da capire e comunque un insieme di informazioni disordinate. Si comprende la disabilità solamente se si è Disabili o se si è strettamente coinvolti da questa realtà.»
Con queste parole l’autore vuole sottolineare quanto ancora ci sia da scoprire oltre gli stereotipi, veri e falsi, che oggi definiscono l’immagine “tipo” del Disabile che non conosciamo, di quello che spesso viene raccontato e anche difeso da chi non sa esattamente cosa sia la disabilità.
L’autore in un suo scritto sottolineò che: «La disabilita è democratica, non discrimina, vi accetta tutti proponendosi come un potenziale e inaspettato ‘evento storico’.»

Come acquistare “Vittoria ~ L’attesa”

Il libro è disponibile in formato cartaceo ed ebook.

Libro

Per il formato cartaceo potete scegliere di acquistarlo sullo Store di StreetLib.com o su Amazon.it e riceverlo tramite il servizio Prime se l’avete attivato. Vi ricordo solo che se non siete interessati a una forma di spedizione che contempli la tracciatura del pacco i costi di spedizione sullo Store di StreetLib.com sono nulli, la spedizione è gratuita.

eBook

Per il formato ebook la lista delle librerie online è lunga, ve la propongo qui di seguito:

  1. 24symbols
  2. Amazon Kindle Store
  3. Apple iTunes / iBook Store
  4. Barnesandnoble.com
  5. Bookrepublic.it
  6. Buecher.de
  7. Casadellibro.com
  8. Ebooklife.it
  9. Feedbooks.com
  10. Google Play Store
  11. Hoepli.it
  12. IBS.it
  13. Kobobooks.com
  14. Libreriaebook.it
  15. LibreriaRizzoli.Corriere.it
  16. Medialibrary.it
  17. Omniabuk.com
  18. Overdrive.com
  19. Stores.StreetLib.com
Condividi

A proposito dell’autore

Sono nato il 25 febbraio del 1963 ed a 23 anni ho coronato il mio primo sogno d'impresa: un'attività commerciale che durò per circa vent'anni. Dopo un periodo sabbatico fondai nel 2009 Ideas & Business S.r.l. che iniziò la sua opera come incubator di progetti. Nel 2013 pensai di concretizzare un sogno editoriale: realizzare un network di testate online. DisabiliDOC.it è la seconda testata attiva dal 16 febbraio 2015. Altre già pensate e realizzate prenderanno vita pubblica nei prossimi mesi. Per ora scrivo per passione come per passione ho sempre lavorato per giungere alla meta.

Partecipa

  • Lascia un commento

  • Commenti su Facebook

    comments

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments