Menu

La Stampa di Torino: «Per colpa della legge ho chiuso la mia azienda»

0

Oggi 26 aprile 2017, La Stampa di Torino a pagina 45 titola «Per colpa della legge ho chiuso la mia azienda» e prosegue con un sottotitolo decisamente esplicito: “L’odissea di un imprenditore col Fisco: condannato da un documento mancante, ma si poteva distruggere”.

Ho sempre ribadito che “Imprenditore Disabile macellato dal Fisco italiano” è il libro che non avrei mai voluto scrivere, ma ho dovuto per sete di giustizia e perché ogni contribuente, ogni imprenditore, deve pretendere che le leggi da rispettare siano quantomeno logiche e non in contraddizione fra di loro.

È stato triste essere macellato, è stato triste scrivere il libro come è stato faticoso rincorrere l’attenzione dei media. Oggi il Dott. Andrea Rossi de La Stampa di Torino, per primo, ha premiato quella costanza che mi ha portato a chiedere e poi ancora a chiedere l’attenzione dei media.

Credo che il Dott. Rossi abbia fatto molto per l’imprenditoria perché solo parlando di ciò che è paradossale si può giungere a una correzione legislativa.

A pagina 45 de La Stampa di oggi 26 aprile troverete quindi l’articolo «Per colpa della legge ho chiuso la mia azienda». Il sottotitolo è altrettanto esplicito: “L’odissea di un imprenditore col Fisco: condannato da un documento mancante, ma si poteva distruggere”.

Grazie Dott. Rossi e grazie a tutti quanti vorranno parlare di questa assurdità “all’italiana”.

Condividi

A proposito dell’autore

Sono nato il 25 febbraio del 1963 ed a 23 anni ho coronato il mio primo sogno d'impresa: un'attività commerciale che durò per circa vent'anni. Dopo un periodo sabbatico fondai nel 2009 Ideas & Business S.r.l. che iniziò la sua opera come incubator di progetti. Nel 2013 pensai di concretizzare un sogno editoriale: realizzare un network di testate online. DisabiliDOC.it è la seconda testata attiva dal 16 febbraio 2015. Altre già pensate e realizzate prenderanno vita pubblica nei prossimi mesi. Per ora scrivo per passione come per passione ho sempre lavorato per giungere alla meta.

Partecipa

  • Lascia un commento

  • Commenti su Facebook

    comments

  • Commenta tramite Google+

    Powered by Google+ Comments